AICA Barge

Associazione Imprenditori Commercianti Artigiani – Barge

header_QR_brd

Santa Maria

flags_of_France
Parlez-vous français? Cliquez ici pour la traduction

La chiesa di Santa Maria Elisabeth, detta della Stazione, fu costruita in seguito ai grandi lavori per la realizzazione della ferrovia, negli anni ’80 del secolo XIX, su un terreno messo a disposizione dalla famiglia Carle. Tale edificio, costruito col denaro del consorzio ferroviario, andò a sostituire una precedente chiesetta, che esisteva poco lontano e che fu abbattuta, onde permettere la realizzazione degli spazi ferroviari. La precedente chiesa era stata eretta dopo la grande alluvione del 1752. Quell’evento, infatti, aveva causato lo straripamento dell’Infernotto e l’asportazione del cinquecentesco pilone della Madonna, che esisteva nei pressi del ponte della Piazzetta. Il medesimo pilone fu, poi, miracolosamente trovato intatto, parecchi chilometri più a valle. Caricato su un carro, per essere riportato nella sede origi9nale, i buoi che lo tiravano, giunti a un certo punto, non vollero più saperne di proseguire. Il segno fu interpretato come miracoloso e per tale motivo si costruì una nuova chiesetta. Quando quella fu demolita, il pilone contenuto al suo interno venne spostato dietro l’altare della nuova. In verità pilone e altare meritano entrambi di essere visti: il primo, perché assai originale e il secondo perché è un altare ligneo barocco di ottima fattura, che proviene dal duomo di Pinerolo.

Giorgio Di Francesco

cornicemonumenti

santamaria17santamaria20santamaria5santamaria21santamaria18santamaria4santamaria22santamaria13santamaria16santamaria11santamaria2santamaria7santamaria6santamaria10santamaria19santamaria3santamaria15santamaria9santamaria12santamaria8santamaria1santamaria14

foto: Filiberto Comba - www.filibertocomba.com